perche' il cif?

1. Perchè offre spazi di comunicazione e di confronto che consentono alle donne di dibattere e approfondire insieme su diversi temi attuali e non;

2. perchè è necessario difendere e promuovere, in corresponsabilità con l'uomo, il valore della vita, della famiglia fondata sul matrimonio e la sua soggettività nelle politiche sociali;

3. perchè l'educazione alla dignità della persona, la trasmissione dei saperi, l'etica della solidarietà e della responsabilità sono fondamentali per il futuro delle nuove generazioni.


Prossimi eventi/NOTIZIE

Attivita'  anno 2018

DAL CENTRO ITALIANO FEMMINILE DI FINALE LIGURE TANTISSIMI AUGURI PER UN SANTO NATALE

RIFLESSIONI SUGLI ESERCIZI SPIRITUALI

 

A fine estate partecipare agli esercizi spirituali del CIF è stato un tempo donato per fermarsi a riflettere e meditare attraverso proposte di riflessione e di discernimento .

 

Certo la lettera ai Colossesi non era un argomento dei più facili ma grazie agli input della teologa , dott.ssa Arianna Rotondo , socia siciliana del CIF e docente di Storia delle Religioni nel mondo contemporaneo presso Università di Catania, ci siamo addentrati nella complessità del testo di S.Paolo .

 

Paolo si rivolge agli abitanti della città di Colossi , nella Frigia , sulle rive del fiume Lico , rimproverandoli per il culto che essi avevano per gli angeli e per le pratiche ascetiche che sconfinavano nella idolatria e nel fanatismo .

 

Quello che rileva è vivere da risorti come Cristo . Ma cosa si intende essere risorti in Cristo ? Rivestirsi di un abito nuovo ?

 

Col “Battesimo” ognuno di noi è incorporato nella Chiesa , membra di Cristo di cui condividiamo la condizione .

 

La fede dei cristiani – dice S.Agostino – è la risurrezione di Cristo . Non è una gran cosa credere che Gesù è morto ; questo lo credono anche i pagani , tutti lo credono . Ma la cosa veramente grande è credere che Egli è risorto “.

 

Risorgere con Cristo è proprio imparare ad orientare la nostra vita secondo i dettami del Vangelo ; questo deve essere la bussola per il nostro essere nel mondo oggi .

 

Gabriel Marcel lo descrive come un mondo in frantumi , come un orologio rotto: “ La molla non funziona più . Se si porta l’orologio all’orecchio non si ode più nulla . Il mondo degli uomini una volta aveva un cuore , ma si direbbe che ha smesso di pulsare “ .

 

E allora come poter abbracciare Cristo ?

 

Ritornare a Gesù ed al suo messaggio evangelico .

 

Ecco papa Francesco ci offre nella Gaudete et exsultate la carta d’identità del cristiano che è data dalle beatitudini e dalla grande regola di comportamento che è l’esercizio della misericordia .

 

Che cosa può fare concretamente il CIF in questo nostro vecchio e acciaccato mondo ?

 

«Il cattolico è sempre concreto» non si stanca di ripetere Francesco.

 

Allora diventa importante accogliere tutti e accompagnarci reciprocamente nel cammino della vita con un occhio attento ai più deboli .

 

Tra questi certamente un posto è dato ai giovani che crescono sempre più disorientati , ai margini della società.

 

Rinunciamo ai recinti”, così ci insegna il Papa , esortando ad “entrare in contatto con l’esistenza concreta degli altri”.

 

Sempre il Papa riprende : “Non può esserci frutto se la radice secca”, non può esserci futuro se non si dialoga con il passato .

 

Riscopriamo lo scambio tra generazioni in un dialogo proficuo .

 

Proviamoci !!!!

 




Download
lettera pastorale.pdf
Documento Adobe Acrobat 587.4 KB

DEVOLVI il 2 per mille  al Centro Italiano Femminile di Finale Ligure Codice Fiscale 90058500092

Grazie a quanto previsto dall’articolo 1, comma 985, della Legge di Stabilità 2016 (L. n. 208/2015) quest’anno è possibile destinare anche il 2 per mille della propria Irpef a favore di associazioni culturali.

La scelta viene fatta compilando il modello 730-1, è a discrezione del cittadino e avviene contestualmente alla Dichiarazione dei Redditi o Modello 730 .

Incontri di catechesi per adulti!!